Con il Codice dei creatori e la moderazione dei commenti, Pinterest si impegna a offrire contenuti sempre positivi, sicuri e interessanti

Image

Siamo felici di annunciare l'imminente lancio del Codice dei creatori, una raccolta di norme sui contenuti pensata per salvaguardare la positività e l'ispirazione che contraddistinguono Pinterest. I creatori saranno tenuti ad accettare le linee guida incluse nel codice prima di pubblicare i propri contenuti. Questo impegno volto a limitare la negatività è una tappa fondamentale per raggiungere il nostro obiettivo di fornire un'esperienza positiva, in grado di arricchire la vita dei nostri oltre 450 milioni di utenti in tutto il mondo.

L'idea di un Codice dei creatori è nata verso la metà del 2020, un anno segnato dalla pandemia e da importanti movimenti e tumulti di natura politica e sociale, che hanno interessato varie zone del mondo. A differenza dei media digitali, che hanno cavalcato l'onda della negatività lasciando spazio alla disinformazione sanitaria, alla retorica politica e ad atteggiamenti denigratori, Pinterest continua a investire sui valori che caratterizzano la piattaforma, ossia ispirazione e sicurezza. Su Pinterest, i creatori hanno l'opportunità di sostenere e ispirare le persone con idee positive, inclusive e facilmente fruibili nel momento in cui ne hanno più bisogno.

"Da quando è nato Pinterest, 11 anni fa, i nostri utenti continuano a definirci "l'ultimo rifugio felice del web". In tutto questo tempo abbiamo anche capito che, negli spazi online, la positività va costruita con azioni concrete, nello stesso modo in cui va eliminata la negatività. Il Codice dei creatori mette al centro le persone e illustra ai creatori come avere successo su Pinterest, dando voce alle proprie idee e promuovendo al contempo l'inclusività e la positività sulla piattaforma." - Evan Sharp, Cofondatore e Direttore creativo, Pinterest 

Image

Le norme del Codice dei creatori 

Il Codice dei creatori è un insieme di linee guida vincolanti integrate nel nostro prodotto. Ha lo scopo di educare la community alla creazione di contenuti inclusivi e accoglienti. Non si propone come uno strumento di ammonimento o di richiamo, ma come una risorsa proattiva, da cui i creatori possono trarre beneficio. Durante la procedura di pubblicazione dei contenuti, i creatori che hanno accesso ai Pin Storia dovranno accettare il codice, riconoscendo la propria responsabilità di mantenere Pinterest un luogo positivo e sicuro. Il codice elenca delle norme specifiche che i creatori si impegnano a osservare:

  • Essere sempre gentili, assicurandosi che i propri contenuti non offendano o mortifichino le altre persone
  • Verificare la realtà dei fatti, assicurandosi che le informazioni pubblicate siano accurate e si basino su fatti reali
  • Fare attenzione alle trappole, adottando un approccio discreto nel caso di contenuti delicati
  • Coltivare l'inclusività, senza mai escludere di proposito particolari gruppi o comunità
  • Non provocare danni, evitando di coinvolgere le persone in attività potenzialmente pericolose 

Nel video di lancio del Codice dei creatori appaiono creatori di tutto il mondo. Il video sarà disponibile nelle prossime settimane nei canali social di Pinterest e nei canali dei creatori. Il codice entrerà in vigore, e quindi potrà essere adottato dai creatori, nelle prossime settimane.

“Come creatore, faccio il possibile per tenere lontana la negatività. Ecco perché credo nel Codice dei creatori di Pinterest e nel messaggio che vuole trasmettere, non solo ai creatori ma all'intero settore. Il codice è un grande passo avanti verso la creazione di una rete migliore e più positiva per tutti. Al tempo stesso, offre a noi creatori gli strumenti per essere noi stessi e lasciare il segno nella vita delle persone con le nostre idee. L'esperienza ci insegna che porre dei limiti è necessario e, in definitiva, è ciò che consente l'evoluzione e lo sviluppo di un ambiente sano e realmente ispirato." -GrossyPelosi

Nuovi strumenti per la moderazione dei contenuti

La positività non è un valore a senso unico. Oltre a chiedere ai creatori di realizzare contenuti positivi, stiamo lanciando nuovi strumenti e funzioni pensati per garantire un'esperienza più sicura sia agli utenti che ai creatori. Ecco qualche esempio:

Image

 

 

 

 

  • Promemoria per ricordare agli utenti di osservare le nostre linee guida sulla positività, invitandoli a riconsiderare commenti che possano offendere prima di pubblicarli
  • Strumenti di moderazione per i creatori, tra cui la rimozione dei commenti e i filtri per parole chiave
  • I creatori possono inserire fino a tre commenti all'interno del feed dei commenti per evidenziare il feedback positivo
  • Nuovi metodi per contrastare lo spam tramite l'apprendimento automatico, volti a individuare e rimuovere commenti negativi

Un fondo per i creatori (disponibile solo negli Stati Uniti)

Pinterest sta annunciando anche la nascita del suo primo Fondo per i creatori, un nuovo programma finalizzato a far emergere i creatori delle comunità sottorappresentate tramite attività formative e supporto finanziario. Il programma, attualmente disponibile solo negli Stati Uniti, è stato lanciato per rispondere all'esigenza di mettere in luce i creatori e le comunità che risultavano poco rappresentate nella nostra piattaforma. Per il primo gruppo, abbiamo avviato una collaborazione con creatori di diversi background, dalla moda alla fotografia, dalla cucina ai viaggi. Hanno partecipato ad attività formative, si sono confrontati sulle strategie creative con dei consulenti e hanno ricevuto crediti pubblicitari e un budget per la creazione di contenuti. 

Stiamo facendo il possibile per realizzare una piattaforma inclusiva a livello globale, dove gli utenti di tutto il mondo possano scoprire idee personalizzate e pertinenti, in grado di rispecchiare i propri gusti e interessi. A riprova di questo impegno, ci teniamo ad assicurare che il 50% dei creatori con cui lavoriamo provenga da gruppi poco rappresentati. 

Jonathan Van Ness, personalità televisiva, autore e podcaster

Image

 

 

 

“Sulle piattaforme social troviamo molti contenuti che non sono soddisfacenti e sono davvero disumanizzanti. Questo è il motivo per cui credo fermamente nel Creator Code: si focalizza realmente sulla positività e sull'inclusione, e questo non significa che non dobbiamo parlare di cose difficili. Significa che non stiamo disumanizzando o abbattendo le persone, non è orientato negativamente, non è una camera di eco dell'odio. Questo è ciò che fa Pinterest con il Creator Code: ci consente di umanizzarci a vicenda e questo è davvero importante".